sabato 21 giugno 2014

La donna più bella del mondo

ANALISI INTERESSANTE MA INUTILE, NON LEGGERE




In teoria la musica che faccio dovrebbe piacere solo agli specialisti
Il jazz è come le scorregge, piace solo a chi lo fa
Io non ho capito perché la mia musica piace alla gente
John Coltrane (tutte citazioni vere)

Io l'ho capito e ho deciso di comprarmi una bella Ferrari
Miles Davis

Aspetta che John Mclaughing ha rovinato tutto
Ci penso io a cancellare tutta la roba che non serve
Teo Macero



Teo Macero e Miles Davis


Questo post è dedicato alla mia fidanzata che indirettamente mi ha fatto capire l'errore più grave che ho commesso in 12 anni di divulgazione.
A chi mi chiedeva una maniera semplice, pulita e "orecchiabile" per imparare ad ascoltare la musica per anni ho suggerito "Ascolta dischi a caso di Beatles, Miles Davis elettrico e Mozart giovane e qualcosa prima o poi succede".

E' il consiglio più stupido e inefficace che potevo dare. Ascoltare completamente a caso dischi di Beatles, Miles Davis elettrico e opere dal catalogo minore di Mozart è la maniera più efficace per perdere tempo se uno ha come obiettivo imparare ad ascoltare la musica celeste.

Un giorno la mia ragazza mi manda il link di una fotomodella su internet e mi dice "Guarda questa ragazza, secondo me è la donna più bella del mondo"

Io osservo il bel viso. Lineamenti puliti, delicati. Volto simmetrico. Bel sorriso.

Dico "In teoria è perfetta, ma c'è qualcosa... non so dirti"

Lei "Guarda bene che è bellissima, è una famosa fotomodella"

Io "Più la guardo e meno mi piace, c'è qualcosa che mi disgusta a livello viscerale. Non ti offendere ma secondo me nonostante la perfezione è decisamente brutta."

Dopo una ricerca su internet, scopro perché secondo lei era la donna più bella del mondo:





quella fotomodella all'inizio era un uomo!!!!

Passano sei mesi e Mariacristina mi chiede di giudicare un vestito. 
Mi manda la foto di un abito indossato da una bella donna, mi chiede il suo parere.
Io dico "Il vestito è molto bello, la ragazza non tanto. C'è qualcosa che non mi piace. Non so dirlo, forse le ginocchia."
Lei "Non ci sei cascato nemmeno questa volta, ma non ti sembra bellissima?"

Esistono abbiamo visto, secondo la teoria musicale moderna, lo "spazio tonale" e lo "spazio modale". I musicisti (e gli ascoltatori) che fanno una scelta definitiva verso l'uno o l'altro hanno tanto con cui divertirsi. Perché condividono un linguaggio.

Il giovane Mozart, il Miles Davis elettrico e i Beatles sono abbastanza bizzarri (e forse è questa la causa della loro popolarità) perché spesso non risolvono una scelta. Si muovono ambiguamente fra i due spazi. 

Per chi vuole imparare quindi ascoltare "a caso" (e sottolineo a caso) musiche di Mozart, Beatles e Miles Davis elettrico prima di aver fatto una scelta precisa in una delle due direzioni è una maniera come un'altra per incasinarsi la vita.

11 commenti:

  1. Vale lo stesso anche per il disco Ok computer dei Radiohead e Dark side of the moon dei Pink Floyd.

    Ambiguità di scelta fra spazio modale e tonale.

    RispondiElimina
  2. Sono indeciso tra Pikmin 3 e Wonderful 101 per Wii U. Consigli? (NB il tuo eventuale consiglio verrà mediato con quello datomi da altri)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco. Nonostante le apparenze io non sono un videogiocatore. Mi piacciono solo Mario, Zelda e Metroid e a parte Phantom hourglass e mario 64 non ne ho mai finito uno.

      Elimina
  3. I Pink Floyd di One of these days live e album non sono malaccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei miei appunti attuali c'è
      Discografia pink floyd: rosa
      The final cut: celeste

      The wall, dark side : ambigui

      Elimina
    2. Si, ma lo sai che poi alla fine non li ascolto mai, regolarmente.

      Elimina
    3. Tu immagino che la sfida è diventata ora trovare un sistema sicuro per tornare indietro :)

      Elimina
    4. Se troverò mai il modo per farlo pubblicherò prima o poi un set di 4 esercizi per ritornare "rosa". L'equivalente dei 4 esercizi attuali.

      Devo prima studiare quali sono le caratteristiche dello spazio modale e trovare un sistema per esplorarlo tutto.

      Elimina
    5. Stavo pensando a una combo Palestrina - Iron Maiden - Anthony Braxton - Syd Barrett

      Elimina
  4. Io credo di aver fatto il salto di qualita` da semplice ascoltatore ad appassionato di musica (soprattutto melodramma) grazie a questo:

    http://youtu.be/oO11q77SSw4

    C`e` stato un periodo in cui ascoltavo queste sonate almeno 2/3 volte al giorno; dopo averle digerite - all`inizio mi sembravano tutte uguali, poi ne ho capito la straordinaria varieta` - mi sono guardato praticamente tutte le opere liriche presenti su youtube (non vedo la televisione e ormai posso ascoltare solo Radio Radicale, che passa solo musica sacra).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è vero.
      La scuola napoletana è garanzia di successo.

      Tutti quelli che conosco che si sono cimentati nello studio di un compositore napoletano sono diventati intenditori.

      Io ascolto radio3 tranne quando c'è quel programma a mezzanotte pieno di rutti elettronici.

      Ci sarebbe una televisione fantastica in francia che si chiama Mezzo. Forse in Italia si può prendere in abbonamento.

      Elimina