mercoledì 21 maggio 2014

Grandi classici revisited

Per una questione di coerenza, sulla base dei dati più precisi raccolti recentemente, escono dai grandi classici:


Robert Johnson - The complete recordings
King Crimson - In the court of the crimson king
Pink Floyd - Live at Pompei DVD Director's cut
Captain Beefheart and his magic band - Trout mask replica
Dream Theater - Six degrees of inner turbulence
Chroma Key (Kevin Moore)-  Graveyard Mountain Home DVD (Age 13 soundtrack)


sostituiti con:



Radiohead - The king of limbs Live from the basement/In rainbows Live from the basement
Robert Wyatt - Rock bottom
Grateful Dead - Dark Star 10/26/89 Live at Miami
Tim Buckley - Starsailor
Jean Michel Jarre - Oxygene
Roberto Murolo - Napoletana (6cd)

12 commenti:

  1. Scusa, ho perso il segno: i Grandi Classici sono principalmente 2.5 o 3.0?

    RispondiElimina
  2. Da questo momento i grandi classici sono i dischi rappresentativi di un "genere" e 3.0.

    Insomma sono quelli nel reparto classici in alto :D

    RispondiElimina
  3. Ok. Quindi li hai spostati al "semplice" 3.0. XD
    In ogni caso è robaccia per le mie orecchie, eccetto "In the court".

    RispondiElimina
  4. Lo so che alcuni di voi sono spiazzati dai cambiamenti di rotta ma devo rispondere alle esigenze dei lettori.

    Dal mio punto di vista inserire la musica preromantica, il rock e altri generi in un sistema per migliorare l'orecchio per la musica è come inserire i dolciumi in un sistema per dimagrire. Si può fare ma richiede maggiore attenzione.

    Per me il sistema per raggiungere il 3.0 è rimasto lo stesso da 12 anni, prendere tre o quattro cd di musica romantica, be bop e dodecafonia e metterli in rotazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la doverosa precisazione che Vivaldi, Bach e Beethoven nel mio sistema sono i primi romantici.

      Elimina
    2. Il "metodo" nella sua forma più pura consiste di due pagine di quaderno e di un portacd con 10 dischi.

      Il resto è tutto feedback dei lettori.

      Elimina
    3. Aspettatevi questo week end la pubblicazione della versione originale ;)

      Elimina
    4. Anche dai miei esperimenti su me stesso ho notato che romantica+bebop+dodecafonia sono il nucleo centrale, quando poi esco tutto diventa più sfumato e di difficile definizione(non che mi interessi poi molto perchè mi diverto già abbastanza con quelle tre ahahah :D)

      Elimina
    5. Che poi riguardando quello che facevo all'epoca sta spaventosissima musica dodecafonica manco c'era. E' un sistema tanto rigido che alla lettera non lo ha usato quasi nessuno, nemmeno quelli che lo hanno inventato.

      Elimina
  5. Si alla fine era per dire musica del '900, poi chi sa che cosa è dodecafonia? Lerdahl sostiene che neanche la maggior parte dei professionisti riesce a capire se un pezzo e dodecafonico, figuriamoci io :^)

    RispondiElimina