martedì 4 marzo 2014

Punk, new wave ed il terzo livello

Hic sunt leones
Sulla cartina dei generi musicali di ascoltaepentiti alla voce punk rock

Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior
Fabrizio de Andrè su questo post

Apostolo (The Jackal - 30 denari)  ascoltando un musicista new wave





Chiariamo subito una cosa. Il mio sistema nella versione definitiva è trasversale ai generi, anzi volendo li ridefinisce. In quest'ottica non esistono vincoli eccessivamente rigidi sugli ascolti dello studente, perché in qualunque momento varcando le porte opportune può raggiungere il terzo livello. Pur essendo vero che tutte le strade portano a Roma, ce ne sono alcune però che fanno un giro moooooooooooooooolto lungo.
Quindi in generale ascoltare artisti punk e new wave (o derivati moderni o post rock o indie o come volete chiamarlo voi) non fa bene alla percezione.


Però siccome io sono ottimista, parto con il viaggio finale del blog per esplorare questi due generi. Verso l'infinito ed oltre, mi preparo l'asciugamano con sopra scritto "DON'T PANIC" e dicendovi che questo è un work molto in progress... vi farò sapere i risultati fra qualche mesetto.

Nel frattempo scrivete pure i vostri commenti.




La scelta attuale di ascoltaepentiti per punk, new wave & simili è:

Residents
Nick Cave
PJ Harvey
Deine Lakaien
Soap & Skin
Tears for fears
Peter Gabriel solista


Per l'Italia consiglio
new wave: Fausto Rossi
punk: Giovanni Lindo Ferretti
synthpop: Battiato anni 80
indie: Blonde Redhead

Il confine estremo del terzo livello (la musica più primitiva e semplice possibile compatibile con il metodo) sono i Suicide, il gruppo di Alan Vega e Martin Rev, Syd Barrett solista, John Fahey ed i Radiohead.

L'unico disco che ho trovato di noise rock, oltre a Metal Machine music di Lou Reed e Zero Tolerance for silence di Metheny,  compatibile con il metodo è italiano (!!!!!) ed è Below the line di Fausto Rossi.




22 commenti:

  1. Hai dei progetti per l'indie rock? O già l'avere messo Trout Mask Replica è stato frutto di una esplorazione, sempre con atteggiamento trasversale, del genere alternative?

    RispondiElimina
  2. Mh... come ti ho detto, non sono un "seguace" del metodo, ma penso di poterti dare qualche spunto in merito, partendo dal presupposto che a me il punk fa cagggheere.
    Esempio per il momento: ricordo che una volta sono incappato nei Placebo anni fa, giusto per caso. In quel caso avevo sentito "Special Needs", che al momento mi piaque davvero molto, ma poco a poco l'interesse è svanito del tutto, ora come ora penso che sia una canzone dannatamente sprecata (ma continuo a trovare interessante il sound design). Però mi ha spinto ad ascoltare altra roba, e di ciò che mi è piaciuto, mi sembra che le seguenti canzoni possano fare caso al tuo metodo (la maggior parte sono canzoni che in qualche modo hanno ancora qualche effetto su di me) per album:

    "Placebo": mai sentito più di 2 volte, una palla mortale.

    "Without You I'm Nothing": Summer's Gone, You Don't Care About Us, Ask For Answers, The Crawl. Forse anche la traccia omonima all'album. L'unico album che cattura ancora la mia attenzione quando lo sento. Le canzoni sembrano le più fantasiose che abbiano mai composto, poi si sono, come si dice dalle mie parti, sminchiati con gli anni sempre di più.

    "Black Market Music": sentite le canzoni singolarmente ed è probabilmente il loro peggior album.

    "Sleeping With Ghosts": Something Rotten (più che altro apprezzo il sound design), Plasticine, Protect Me From What I Want, Centrefolds. Per la maggior parte di queste canzoni mi piace qualcosina ogni tanto, ma ora come ora non mi sognerei di ascoltarle.

    "Meds": solamente In the Cold Light of Morning. Generalmente è un album, non brutto, c'è di peggio e hanno fatto di peggio, ma è dannatemente anonimo.

    "Battle For The Sun": Kitty Litter (stranamente), Battle For The Sun (sempre trovato il riff interessante, ma come al solito lo ripete fino allo sfinimento, come tutti).

    Loud Like Love: ancora non sentito, non penso di essere interessato al momento, il mio senso di ragno mi dice che è una cagata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh... ho ascoltato l'ultimo album giusto per te, e confermo il senso di ragno.

      Elimina
    2. A dire il vero di qualcosa che ho inserito qui probabilmente sono valide solo un paio. Ho voluto farci entrare qualcosa in più a forza :P

      Elimina
  3. State buoni che forse ho trovato un musistica punk 2.5....

    Però per farvi stare sulle spine non vi dico chi è hahahahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta che non sia Velvet & Nico, che sennò è la fine :D

      Elimina
    2. Ne ho trovata un'altra forse... è sempre facile quando scopri che persone con percezioni simili si frequentano e fanno dischi assieme...

      laralaralaaaaaa laralaraliiiiiiiii

      Elimina
    3. Questo tuo linguaggio sibillino mi tiene davvero sulle spine :D

      Elimina
    4. Il segreto di pulcinella :D guarda la foto

      Elimina
    5. Ok, o qualcosa dei residents, o qualcosa con Nick Cave. Ma non ho mai ascoltato nè gli uni, nè l'altro. Quindi non saprei dire a cosa tu ti riferisca esattamente. ;)

      Elimina
    6. Sto ascoltando questa schifezza.
      http://www.youtube.com/watch?v=vsGRasyHEEg#!
      E' orribile. E' puro marciume. Ci credo che all'inizio l'hanno ignorato. Senti che noia, che nausea che fa venire. Mi fa cascare i cosiddetti.

      Elimina
    7. Hahahaha lo so. E' orrido il punk. Però no conosciamo tutto tutto. Il buon Tony potrebbe avere trovato qualcosa, dannandosi l'anima alla ricerca di punk possibilmente buono in rete.

      Elimina
    8. Cioé, mi liquida i Fiamminghi in due parole e poi perde il tempo dietro al pop ed al punk?

      Aiuto...

      Elimina
    9. Ci ho passato l'infanzia nelle fiandre. Ho grande rispetto per i fiamminghi.
      Rubens, Mertens, Cruyff...

      Elimina
    10. La grande bruttezza :D

      Meet the residents è quasi free jazz. E' ottimo e abbondante.

      Elimina
    11. A infatti, quell'album è piaciuto anche a me. Sarà che il nostro professore ci violenta a colpi di stockhausen, cage e altri artisti del 900 a random. In realtà penso che sia musica da pieno 900. Io lo definirei "Denso". E' quasi una versione più digeribile di questo stile http://www.youtube.com/watch?v=6iDLmFLQI-I

      Elimina
    12. Beh, però oggettivamente non posso negare che mi sembra di bere succo di cicoria, quando ascolto quell'album. :D

      Elimina
  4. http://www.youtube.com/watch?v=u5mSi_Cg-i4
    questo di nick cave sembra funzionare meglio. Mi confermi, Tony? Anche se non mi sembra punk, mi sembra più aggraziato del punk.

    RispondiElimina
  5. I gruppi italiani sono i più inascoltabili. Per fortuna c'è Faust'O.

    RispondiElimina
  6. Per me il livello piu' alto sono Monteverdi, Bach e Palestrina. Hindemith lo metto mezzo gradino sotto.
    E su un rock-metal forse 2.0 c'e' l'ultimo album degli Accept (predator, 1996). Sul punk.....offspring, bad religion bad brains e tutti a casa? Ahahah

    RispondiElimina